Emergenza incendi in Israele | la WIZO in azione

Campagna emergenza WIZO per gli incendi

Da più di un anno ormai l’DEI-WIZO aveva lanciato una campagna di prevenzione per mantenere al sicuro tutti gli 800 centri che gestisce in tutta Israele.Purtroppo i feroci attacchi incendiari degli ultimi giorni dimostrano che l’emergenza terrorismo è sempre attuale e che il nostro impegno non deve mai scemare. I tanti centri Wizo evacuati, molti dei quali seriamente danneggiati, hanno necessitato un immediato lavoro da parte delle volontarie WIZO, per mettere al sicuro anziani, donne e bambini.Sono proprio i bambini quelli più colpiti da questo dramma perchè l’evacuazione è per loro un grosso trauma, soprattutto quando si tratta di bambini molto piccoli o con bisogni speciali . Le volontarie stanno ora cercando di alleviare le difficoltà di chi è fuori casa organizzando e distribuendo vestiario e beni di prima necessità. La cosa più importante sarà fornire aiuti umanitari, consigli e cure psicologiche. Lo scorso anno la WIZO ha lanciato nel Villaggio della Gioventù Nachlat Yehuda, a Rishon Le Zion, un percorso formativo di 3 anni per i ragazzi delle scuole superiori intitolato: “ Incendi e Salvataggio”.

Questo è un esempio di come l’innovazione educativa della WIZO offre un importante contributo a benficio di tutta la società israeliana. Noi speriamo che darete generosamente per sostenere i bambini della WIZO colpiti dagli incendi e aiuterete la WIZO a creare un Israele più sicuro e più sereno.

R.Nahum

Alcuni approfondimenti ricevuti da  WIZO

Centinaia di incendi hanno devastato, per tutta la settimana scorsa,  parte del territorio israeliano. Gli incendi   alimentati da cause naturali  sono in gran parte di origine dolosa di matrice terroristica. Le fiamme hanno  causando enormi danni alle abitazioni alle proprietà e all'ambiente. Decine di migliaia di israeliani  traumatizzati hanno perso la loro casa.

Oltre  600 incendi, molti dei quali di grandissime proporzioni , hanno devastato la zona  dal Mar Morto a Nahariya, la città più colpita  è stata la bella città costiera di Haifa, dove le fiamme hanno distrutto  527 appartamenti e  lasciato 1.600 persone senza tetto. Più di 75.000 abitanti, un quarto della popolazione di Haifa, sono stati evacuati dalle loro case.

incendi5Diverse le istituzioni WIZO colpite , soprattutto nella zona di  Haifa,  -  L' Ahuzat Yeladim Boarding School , sostenuto dalla federazione WIZO Australia è stato gravemente danneggiato dalle fiamme. Il centro accoglie bimbi e adolescenti a rischio offrendo loro la possibilità di condurre una vita normale. Un centinaio tra bambini ( dai 7 anni) ed adolescenti in difficili condizioni emotive hanno dovuto essere evacuati a causa del propagarsi delle fiamme. Molti di loro non avevano una casa od una famiglia  a cui tornare e incendi3il personale del Centro , diretto da Yossi Saragosi, ha aperto le proprie case per poterli accogliere e proteggere in un ambiente sicuro e sereno.

Il centro fornisce , tra le tante, la possibilità della "pet terapia" e Yossi e il suo staff dopo essersi assicurati che tutti i bambini fossero stati allontanati  dal pericolo hanno provveduto anche alla messa insicurezza degli animali . Purtroppo sia la zomna degli animali che il giardino terapeutico , la casa verde e i giardini adiacenti hanno subito la devastazione del fuocosono stati . Inoltre, gravi danni hanno subito l'impianto elettrico ,i muri , gli alberi e l'erba.

 

 

Molti  centri WIZO  diurni , tra i quali  Vardiya e Nesher, sostenuto  da WIZO Cile, sono stati evacuati.

Tutto il personale della WIZO si è adoperato incessantemente per garantire la sicurezza dei bambini e delle istituzioni e ha offerto  la propria opera come volontari a fianco delle istituzioni israeliane per far fronte alla crisi.

Gli  asili nido

Gli incendi hanno  costretto la  WIZO ad adottare misure speciali di emergenza per proteggere i neonati e bambini piccoli dei  centri diurni, soprattutto nella zona di Haifa. Nove centri sono stati evacuati, compresi gli asili nido Vardiya e Nesher che sono rimasti chiusi per tutto il Giovedi e il Venerdì, . Queste misure hanno coinvolto 140 membri del personale e 850 bambini.

WIZO  al servizio di Israele in un momento di crisi

incendi2Centinaia di volontarie dei centri  WIZO in tutto il paese si sono attivate per aiutare : migliaia di articoli di abbigliamento sono stati donati alla WIZO "Bigudiyot" - centri di distribuzione di abbigliamento - e offerti a coloro le cui case e beni sono stati distrutti, danneggiati o semplicemente resi  inaccessibili a causa delle fiamme. Inoltre, i centri hanno preparato e distribuito cibo per le famiglie, e hanno  offerto consulenza gratuita su questioni come l'assicurazione, alloggio, e le altre esigenze pratiche urgenti.

La hotline WIZO   , che offre  consulenza per i genitori, ha funzionato  24 ore su 24 .  La Hotline  WIZO  offre  consulenza ai genitori per tutto l'anno, ma è particolarmente importante in tempi di emergenza, sia per l’assistenza pratica che fornisce che per il supporto morale offerto ai genitori per non farli sentire soli durante il momento di crisi.

incendi7La WIZO  prepara i vigili del fuoco di domani

L'anno scorso, il villaggio per la gioventù Nachlat Yehuda Youth Village di Rishon LeZion, ha attivato nel suo liceo  un corso innovativo ,della durata di tre anni ,volto allo studio degli incendi ed alle metodologie per la sicurezza e il salvataggio. Si tratta del primo ed unico programma del genere in Israele. Settantacinque ragazze e ragazzi partecipano a studi teorici e pratici intensivi che li avviano ad  una carriera gratificante e produttiva come vigili del fuoco, Israele ha bisogno di  professionisti addestrati in questo campo. Questo è un altro esempio di come l’ innovazione educativa  della WIZO aiuta a costruire una vita migliore per l'individuo, e allo stesso tempo contribuisce al  beneficio della società Israeliana.

 

PER CONTRIBUIRE clicca qui  GRAZIE

Notizie e dati  da WIZO , a cura di ESI

Contatti

Via Tuberose, 14

20146 Milano

C.F. 80173910151

P.IVA 07710870960

Tel. +39 02 29004381

Email: adeiwizo@adeiwizo.org

Scrivici per saperne di più